Il Diario della Moglie del Collezionista

La Moglie del Collezionista – Introduzione

Mostre, circoli, riviste, pagine facebook  e blog, tanti luoghi fisici e virtuali dedicati agli amanti del collezionismo per incontrarsi e comunicare fra di loro. Ma come vive questa passione chi sta accanto a loro e giorno per giorno deve misurarsi con gli effetti di questa “febbre da collezione”? In questa rubrica noi diamo voce a una persona che da anni convive con un accanito collezionista e ci racconta la sua esperienza nel suo particolarissimo “diario della moglie del collezionista”. 

INTRODUZIONE

Quando è stato colpito dal virus del collezionismo io non me ne sono quasi accorta.
All’inizio i sintomi erano lievi e quasi impercettibili. Si trattava solo di qualche oggettino acquistato ai mercatini vintage della città o di andare a qualche mostra scambio di giocattoli d’epoca.
Ho pensato che gli sarebbe passata presto, come era successo con quasi tutti i suoi hobby, in particolare il giardinaggio e il fai da te, gli unici due che a me non spiacevano.

Ho cominciato a sospettare qualcosa quando ho cominciato a trovare i suoi modelli dappertutto: sopra il mobile in ingresso, sui comodini in camera da letto, sulla libreria in soggiorno, sul tavolo della cucina e persino sul lavandino del bagno. Per un po’ mi sono lamentata ed ero quasi convinta che si fosse dato una calmata. Dico “ero”  perché in realtà lui continuava a dedicarsi al suo hobby di nascosto e oltretutto, sentendosi incompreso, era afflitto da un costante malumore  piuttosto spiacevole da sopportare.

Alla fine ho dovuto prendere atto che la malattia era ben radicata e che si trattava di una patologia incurabile.

COLLEZIONE CHE PASSIONE!

Bisogna capire che lui ha un rapporto particolare con l’oggetto da collezione e questa relazione, che definirei quasi mistica, influisce sul suo comportamento che a volte definire strano è riduttivo.
In alcune occasioni non nascondo di aver pensato di avere di fronte una persona molto diversa da quella che conoscevo.  Che potere ha questa passione?

Scopri tutte le nostre Slot Car

Disegnate e assemblate a mano con passione una ad una.
Pezzi unici da giocare e collezionare.
Chiudi

Slot Car Ferrari 412P Nart #26 Rodriguez/Guichet 1:24

 180,00
Slot Car Ferrari 412P Nart  N°26 terzo posto alla 24h di Daytona 1967 con equipaggio Rodriguez/Guichet. Telaio in metallo fotoinciso, carrozzeria in Lexan, motore BRM. Disegnata e assemblata in Italia da Toptoys
Chiudi

Slot Car Ferrari 330 P3 Coupè #14 Parkes/Surtees 1:24

 180,00
Slot Car Ferrari 330 P3 N°14 che corse la 1000 Km di Monza del 1966 con equipaggio Mike Parkes e John Surtees. Telaio in metallo fotoinciso , carrozzeria in lexan, motore BRM. Disegnata e assemblata in Italia da Toptoys.
Chiudi

Slot Car Fiat Abarth 2000 SP #7 Ortner 1:24

 240,00
Slot Car Fiat Abarth 2000 SP N°7 che corse la 500Km di Nurburgring del 1968 pilotata da J. Ortner. Telaio in metallo fotoinciso , carrozzeria in Resina verniciata, motore BRM. Disegnata e assemblata in Italia da Toptoys.
Chiudi

Slot Car Ferrari 250 GTO #172 Bianchi/Berger 1:24

 180,00
Slot Car Ferrari 250 GTO N°172 del 1962 che vinse il Tour de France nel 1964 con equipaggio Lucien Bianchi e Georges Berger. Telaio in metallo fotoinciso, carrozzeria in lexan, motore BRM. Disegnata e assemblata in Italia da Toptoys.

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.