Il Diario della Moglie del Collezionista

Diario della Moglie del Collezionista – Ep 1 Il modello famoso

Mostre, circoli, riviste, pagine facebook  e blog, tanti luoghi fisici e virtuali dedicati agli amanti del collezionismo per incontrarsi e comunicare fra di loro. Ma come vive questa passione chi sta accanto a loro e giorno per giorno deve misurarsi con gli effetti di questa “febbre da collezione”? In questa rubrica noi diamo voce a una persona che da anni convive con un accanito collezionista e ci racconta la sua esperienza nel suo particolarissimo “diario della moglie del collezionista”. 

EP 1 – Il MODELLO FAMOSO

Si gira verso di me con un sorriso smagliante, mi mostra estasiato qualcosa che tiene con attenzione tra le mani e mi sussurra emozionato:

“Non è magnifica?”

Io guardo l’oggetto nel palmo delle sue  mani e mi domando che cosa ci trova di straordinario in una giocattolino di cui  l’unica cosa che mi attira è il colore rosso.  Lo vedo così eccitato che non voglio deluderlo e rispondo:

“Carina … che cos’è?”

Lui  mi rimprovera con lo sguardo e mi dice:

“E’ una Ferrari 330 P4 #23 del 1967 1° posto nella storica gara di Daytona del 1967! E’ mitica!”

Io che riconosco a malapena la mia autovettura, utilizzando come punto di riferimento il suo colore, sorrido imbarazzata e cerco di difendermi:

“Beh, lo sai che non ne capisco molto di macchine. L’esperto sei tu!”

Lui si concentra nuovamente sul modello e dopo averlo avvolto con la carta velina lo rimette dentro la scatola con una cura incredibile per uno che a casa fatica a riporre la giacca nell’armadio o a chiudere il cassetto dei calzini. C’è qualcosa di strano in quei giocattoli! Com’è possibile che modifichino il suo comportamento, cosa che io non sono riuscita a fare in tanti anni di matrimonio?

Lo storico podio Ferrari della 24 Ore di Daytona del 1967

Strepitoso fu il successo ottenuto dalla Ferrari il 5 febbraio 1967 alla 24 Ore di Daytona (USA): tre vetture ai primi tre posti, sapientemente fatte arrivare affiancate al traguardo dal direttore sportivo Franco Lini. Si trattava di una 330 P4 Spider #23 con alla guida Bandini/Amon, di una 330 P4 Berlinetta #24 con alla guida Parkes/Scarfiotti e di una 412 P #26 con alla guida Rodriguez/Guichet. Una vittoria straordinaria, per di più in terra americana in casa della rivale Ford, che contribuì in maniera determinante alla conquista del Campionato Internazionale Costruttori Sport Prototipi 1967.
Torna alla lista

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.